**Come diventare sistemista Linux**

Fonte: Ubuntista

“Prendo spunto da una domanda trovata nei forum italiani di Ubuntu: Come diventare sistemista Linux?

UbuntuSemplice, ad esempio!). La cosa buona del dover scrivere una guida è che vi aiuta a focalizzare sulle cose essenziali, e a fare mente locale su ciò che state facendo.

<> <> <> <> <> <> <> <>
6. E’ il momento di installare e configurare servizi
Ora dovrete installare: Apache, PHP, MySQL o PostgreSQL, un mail server (a vostra scelta), e infine un DNS server.
Questi sono i servizi più importanti, e anche quelli sottoposti a più attacchi.
In seguito potreste anche voler installare un filtro antispam, un server antivirus per la posta, il server di Java Tomcat, e altre cosine simpatiche. Per poter testare quanto funziona il vostro antispam, configurate un indirizzo di posta “sacrificale” (tipo spammatemi.tanto@ubuntista.it) e pubblicatelo in rete, nei forum, eccetera… in breve tempo vi ritroverete sommersi di spam.

<> <> <> <> <> <> <> <>
7. Inglese, inglese, inglese
Che vi piaccia o no, l’inglese è fondamentale per un buon sistemista, dato che molta documentazione, e molte situazioni lo richiedono. Cercate di dedicare almeno un’oretta al giorno alla lingua inglese, sia scritta che parlata. Trovatevi un americano o un inglese che studia in Italia, e chiedetegli di fare “tandem“, ovvero di incontrarvi per praticare reciprocamente la lingua (questo sito può risultarvi utile: http://www.tandem-schools.com). Cominciate a guardare i vostri DVD in inglese (all’inizio coi sottotitoli), e fatevi prestare DVD per guardarli in inglese. Nel giro di pochi mesi i risultati saranno evidenti!
Se poi volete andare in vacanza all’estero, pianificate un viaggio in un posto in cui si parla inglese, sarà un’ottima occasione per praticarla.

<> <> <> <> <> <> <> <>
8. Mettiti al passo con le novità: Mailing list, blog, Feed
Cerca di tenerti aggiornato e di calarti nel ruolo, iscrivendoti a Mailing List dedicate, seguendo regolarmente blog di amministratori di sistema, e utilizzando un lettore di feed RSS per organizzare in maniera sistematica la tua lettura.
EVITA di tenere aperta la pagina dei feed e di consultarli ogni dieci minuti, ti faranno solo perdere tempo. Cerca invece di dedicare un momento della giornata per leggerli, e poi concentrati sui tuoi “task” principali.

<> <> <> <> <> <> <> <>
9. Lega la tua esperienza ad una iniziativa, possibilmente “etica”
Nei mesi il divertimento può facilmente lasciare il posto alla noia; per questo sarebbe bello se tutti i tuoi sforzi fossero dedicati ad un piccolo progetto “etico”, come per esempio gestire il server di una piccola scuola, o di un gruppo sociale.
In questo modo avrai uno “stimolo” in più.
Occhio a non scegliere qualcosa di troppo impegnativo; dovete essere in grado di dire “vado in ferie per due settimane” (a imparare l’inglese ovviamente :-D), oppure “per qualche giorno farò degli esperimenti, probabilmente qualcosa non funzionerà”.

<> <> <> <> <> <> <> <>
10. E’ il momento del DNS.
La gestione del DNS è un po’ ostica, e richiede una certa competenza. Studiatevi un po’ di documentazione, avvisate che “per qualche giorno farò degli esperimenti, probabilmente qualcosa non funzionerà” (vedi sopra), e mettetevi all’opera.
A questo punto dovrete cambiare il Name Server del vostro dominio, e farlo puntare al vostro server.

<> <> <> <> <> <> <> <>
11. Certificazione, o autocertificazione
A questo punto avete le competenze necessarie, ma non potete DIMOSTRARLO!
Ci sono due vie, reciprocamente compatibili:

A. Cercarvi delle certificazioni e superare i relativi esami. Fate in modo di studiare bene per la certificazione, a volte è meglio non averne, piuttosto che essere certificati con un voto appena sufficiente.

B. Coinvolgervi in un progetto VERO, magari la gestione dei server e della posta di un gruppetto di server utilizzato da una comunità open source. Non è facile trovare questo tipo di lavori, ma se vi proponete gratuitamente o ad un prezzo stracciato, questo tipo di esperienza sarà molto importante per voi, e brillerà nel vostro curriculum.
Mi piace chiamare questo tipo di approccio Autocertificazione 🙂

<> <> <> <> <> <> <> <>
12. Sistemate il vostro curriculum
Comunicare in maniera efficace le vostre competenze è fondamentale; per questo vi suggerisco di dedicare ALMENO 7-8 ore alla stesura del vostro curriculum; può essere utile, se avete anche altre competenze, creare un curriculum SPECIFICO come amministratori di sistema Linux, e un altro curriculum in cui evidenziate BENE anche le altre vostre competenze.
Vi fornisco come esempio il mio curriculum in inglese; è un buon punto di partenza, anche se ci sono alcune cose da perfezionare.

E’ tutto. Spero di esservi stato utile!”


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: